Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:42

Umbertide, tenta di suicidarsi coi gas di scarico dell’auto dopo aver litigato con la compagna

L’episodio lunedì sera: l’uomo è stato salvato dai carabinieri allertati dalla donna. Ricoverato, non è in pericolo di vita

L'ospedale di Città di Castello

È stato salvato in extremis l’uomo che a Umbertide, lunedì sera, ha tentato di suicidarsi dopo aver litigato con la propria compagna. A dare l’allarme, nella tarda serata, è stata proprio la donna preoccupata per i messaggi con cui il convivente, dopo una lite, minacciava di volersi togliere la vita. Raccolte tutte le informazioni necessarie, i carabinieri di Umbertide hanno avvertito i colleghi di Città di Castello che hanno localizzato l’uomo grazie al telefonino. I militari dopo alcune decine di minuti lo hanno rintracciato dentro la sua auto, lasciata con il motore acceso e con un tubo di gomma che convogliava i gas di scarico all’interno dell’abitacolo. L’uomo, privo di sensi, è stato tirato fuori dalla macchina e consegnato ai medici del 118, che lo hanno poi trasportato all’ospedale di Città di Castello, dove si trova ricoverato in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

I commenti sono chiusi.