Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 16 agosto - Aggiornato alle 06:08

Morte dopo giorni di agonia le due donne investite in via Battisti

Tragico epilogo per entrambe le cinesi centrate da un’auto sabato pomeriggio: decedute a distanza di due ore una dall’altra

di M.G.P. e M.R.

Non c’è stato nulla da fare le due donne di nazionalità cinese investite da un’auto in via Battisti nel pomeriggio di sabato. La 54enne è deceduta nella mattinata di giovedì, la 56enne due ore più tardi. Entrambe erano state trasportate all’ospedale Santa Maria di Terni in codice rosso e sottoposte a un intervento neurochirurgico a seguito del trauma cranico riportato dopo il sinistro.

Terni A nulla sono purtroppo valsi i tentativi salvavita di questi giorni da parte del personale medico del Santa Maria. Le due donne erano giunte al pronto soccorso in condizioni gravissime. Il trauma cranico riportato aveva già notevolmente compromesso le loro possibilità di sopravvivenza. L’intervento neurologico non è bastato a evitare il tragico epilogo. A cinque giorni di distanza dall’incidente, si sono spente a distanza di due ore una dall’altra. A centrarle, all’altezza di un attraversamento pedonale lungo il rettilineo dell’arteria cittadina di Terni, una macchina guidata da un 80enne. Sul luogo del sinistro per i rilievi e le indagini del caso, si erano portati gli agenti della polizia locale oltre ovviamente alle ambulanze che avevano trasportato d’urgenza le due ferite al pronto soccorso. All’anziano è stata ritirata la patente di guida.

Morti lungo le strade Si allunga così la lista delle vittime della strada, una scia di sangue impressionante: solo in Umbria si contano 3 mila morti in trent’anni anche se per fortuna nell’ultimo decennio, grazie ai sistemi di sicurezza, il numero delle vittime è sceso. L’episodio delle due cinesi riporta alla memoria il tragico investimento di un’altra donna, in quel caso centrata da un suv in viale Brin.

 

I commenti sono chiusi.