domenica 24 settembre - Aggiornato alle 14:11

Tk Ast, migliora l’operaio rimasto ferito mentre era al lavoro: «Ci sono lievi segnali positivi»

Il direttore di Neurochirurgia Carletti: «La situazione è stazionaria, questo è importante»

Ospedale Terni (foto Rosati)

Sono stabili e con lievi segnali di miglioramento le condizioni dell’operaio che lo scorso 10 luglio è rimasto vittima di  un grave infortunio sul lavoro all’Ast. Ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Maria di Terni, il paziente è ancora in sedazione farmacologica e respirazione assistita.

Il quadro «Anche se il quadro clinico è ancora grave e la prognosi resta riservata, ci sono lievi segnali positivi,  ma ciò che è più importante, considerato il gravissimo trauma subito, – spiega in una nota il dottor Sandro Carletti, direttore della Neurochirurgia dell’Azienda ospedaliera di Terni – è che la situazione sia stazionaria. In generale, infatti, i parametri vitali sono buoni, la Tac non ha mostrato evoluzioni peggiorative e quando si superficializza la sedazione di protezione cerebrale il paziente risponde agli stimoli».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.