Quantcast
lunedì 18 ottobre - Aggiornato alle 01:05

Terni, trovata un’altra bomba a Cesi: verifiche in corso

A metà luglio nella stessa zona venne rinvenuta una bomba aerea inesplosa con 130 kg di tritolo che rese necessaria l’evacuazione di 12 mila persone

di Massimo Colonna

Trovato un altro ordigno bellico a Cesi di Terni, poco distante da dove a metà luglio è riaffiorata una bomba aerea della Seconda guerra mondiale caricata con 130 chili di tritolo inesploso, che costrinse a evacuare 12 mila residenti durante le operazioni di brillamento. L’allarme è scattato intorno alle 13 sembrerebbe sempre nell’ambito di lavori di scavo di una ditta privata all’interno di un cantiere. Sul posto stanno confluendo tutte le autorità, per le prime verifiche del caso.

FOTOGALLERY

In Comune Intanto la notizia ha raggiunto anche il sindaco Leonardo Latini, che ha messo tutti in allerta in attesa delle indicazioni che arriveranno dopo il primo sopralluogo dei tecnici, già convocati da Roma e in arrivo in città. E’ chiaro che nella mente di tutti c’è la maxi evacuazione del luglio scorso, che ha provocato uno spostamento di dodicimila persone dalle proprie abitazioni nella parte nord della città. Il timore, per la macchina organizzativa, è che si debba rimettere in moto tutto il sistema di sicurezza.

Seguono aggiornamenti

I commenti sono chiusi.