venerdì 24 novembre - Aggiornato alle 12:23

Terni, molesta passanti e picchia agenti: 32enne fermato con spray peperoncino

L’uomo è stato arrestato nell’ambito dei controlli straordinari: nei guai anche barista del centro pizzicata a vendere birra in vetro

Molesta i passanti nel parcheggio di largo Manni, poi si scaglia contro gli agenti, che per calmarlo hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino. E’ stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, il trentaduenne di nazionalità nigeriana fermato dagli uomini della squadra volante, impegnati nel controllo straordinario del territorio, così come previsto dalla Prefettura di Terni.

Molesta passanti e picchia agenti In particolare, l’intervento degli agenti è stato richiesto da alcuni dei presenti, ma all’arrivo nel parcheggio di largo Manni, il trentaduenne ha minacciato e aggredito i poliziotti, tanto che due di loro sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari per la medicazione di lesioni lievi. L’uomo è stato fermato con l’utilizzo dello spray al peperoncino, quindi portato in questura dove è emerso che gli erano già stati notificati tre ordini di espulsione dalle questure di Perugia, Terni e Viterbo. Al nigeriano, infatti, non è stato concesso il rilascio del permesso di soggiorno per richiesta di asilo e anche in sede di ricorso la Corte d’Appello aveva confermato, al momento risulta pendente il ricorso in Cassazione.

Maxi controllo in centro e sulle strade Il trentaduenne è stato arrestato su ordine del sostituto procuratore Raffaelle Iannella e in sede di convalida il giudice Federico Bona Galvagno lo ha condannato all’obbligo di firma in Questura. Dall’inizio del 2017 sono 191 le persone fermate a Terni ed espulse dall’Italia, mentre 72 sono i fogli di via obbligatori e i divieti di ritorno emessi dal questore di Terni. L’arresto è avvenuto nell’ambito di un’operazione di controllo straordinario del territorio a cui hanno partecipato anche carabinieri, finanzieri e agenti della polizia municipale, tutti impegnati a controllare centro e prima periferia. Complessivamente sono state fermate e identificate 253 persone e 320 veicoli, di cui 259 con il nuovo Sistema Mercurio, che permette di controllare le auto anche in movimento.

Barista nei guai Nel mirino delle forze di polizia sedici tra sale slot e bar, alcuni segnalati dalla cittadinanza con esposti: all’interno di una sala bingo è stato rintracciato e denunciato un cittadino dell’Arzebaijan di 35 anni, risultato inottemperante al foglio di via con divieto di ritorno a Terni. Nel corso dei controlli nei locali è stata anche accertata la violazione dell’ordinanza comunale che vieta la vendita di bevande in bottiglie di vetro e lattine: la proprietaria di un bar del centro verrà sanzionata per aver venduto una bottiglia di birra a un giovane fermato per strada dagli agenti poco prima della mezzanotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *