venerdì 22 febbraio - Aggiornato alle 13:20

Terni, giovane atleta non vedente aggredito dai ladri in casa

Il 19enne Gabriele Scorsolini è stato colpito al volto ma si è difeso dai due delinquenti che si sono presentati alla sua porta

Gabriele Scorsolini durante un'arrampicata

di C.F.

Giovane atleta non vedente aggredito dai ladri in casa. È successo lunedì pomeriggio in zona Cospea a Terni, precisamente nell’abitazione di Gabriele Scorsolini, 19 anni, arrampicatore sportivo, con tante medaglie già appuntate al petto e un coraggio quotidiano per tanti contagioso. Lo stesso che non è venuto meno nel tu per tu coi delinquenti: i due si sono presentati alla porta di Scorsolini, uno è rimasto sul pianerottolo e l’altro è entrato nell’appartamento, spintonando il diciannovenne ipovedente, che ha però reagito. Il tentativo di difesa ha innescato un colpo più violento da parte del delinquente, che ha raggiunto Scorsolini al volto, come racconta anche il papà Vitaliano in un post sui social: entrambi i balordi sono poi fuggiti a mani vuote. Il giovane non ha fortunatamente riportato gravi lesioni a seguito dell’aggressione indegna e se l’è cavata con qualche escoriazione al volto. Tuttavia in queste ore si fanno soprattutto i conti con la rabbia per l’episodio violento ai danni di un giovane non vedente esempio di tenacia sportiva e non solo: a tentare di dare un volto ai due delinquenti violenti sono gli uomini della questura di Terni.

@chilodice

I commenti sono chiusi.