giovedì 13 dicembre - Aggiornato alle 15:14

Terni, ferisce un poliziotto alla mano: 19enne condannato ed espulso

Un ragazzo di origine tunisina patteggia la pena dopo l’aggressione del luglio scorso in un controllo antidroga

E’ stato condannato a due anni e mezzo di reclusione ed espulso dal territorio nazionale il 19enne di origine tunisina che nel luglio scorso ha ferito un agente alla mano con un coltello. L’accusa è di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, la decisione del giudice del tribunale di Terni arriva a seguito del patteggiamento. Nel luglio scorso il 19enne era stato fermato dalla squadra mobile durante un controllo per l’azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti. Per tentare la fuga, armato di coltello, aveva ferito ad un mano un agente della polizia di Stato. Poi era stato bloccato dallo stesso poliziotto ed arrestato. Si tratta di un tunisino non in regola con i documenti per la revoca del suo permesso di soggiorno, con in più anche precedenti di polizia per droga, furto, rapina e ricettazione. E’ stato accompagnato al Centro di Permanenza e Rimpatrio di Trapani in attesa di essere imbarcato su un aereo per la Tunisia.

I commenti sono chiusi.