Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 4 agosto - Aggiornato alle 00:15

Tentato omicidio e rapine: esce dal carcere e compie un furto. Sparisce ma viene trovato e arrestato

Una lunga carriera da criminale, non riesce a farne a meno. L’ennesima per essere rispedito in cella

Il carcere di Capanne (foto F.Troccoli)

Non ha fatto in tempo ad uscire dal carcere che già vi ha fatto ritorno. Accade, per l’ennesima volta, ad un uomo che vive nell’area dell’Alto Tevere, che ha accumulato una serie di reati e di condanne, che ha origini straniere e che proprio non riesce a fare a meno di delinquere.

La cronaca Arrestato nel 2016 dai carabinieri di San Giustino per tentato omicidio, denunciato nell’ottobre 2019 dai a Città di Castello per un scippo a una 82enne alla quale aveva strappato la borsa, arrestato ancora una volta lo scorso mese di maggio dai carabinieri di Città di Castello per una rapina consumata presso la farmacia Ducci. Scarcerato il 15 luglio e sottoposto agli arresti domiciliari, dovendo scontare ancora una pena di 2 anni e 10 mesi, non ha resistito alla “tentazione” di uscire per delinquere ancora. Denunciato dopo soli 5 giorni per evasione e per un furto in una profumeria del centro, è stato nuovamente colpito da un provvedimento del tribunale di Perugia, che ne ha disposto la carcerazione. Sono cominciate quindi le sue ricerche, che si sono protratte a lungo essendo il 34enne resosi irreperibile. E’ stato infine individuato nel pomeriggio di ieri a San Giustino, dai militari delle stazioni carabinieri di San Giustino ed Umbertide, affiancati dagli agenti della Polizia locale. Il pluripregiudicato è stato quindi arrestato ed associato al carcere di Capanne, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I commenti sono chiusi.