Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 28 gennaio - Aggiornato alle 11:36

Tentata rapina in hotel: bandito col volto coperto e cacciavite minaccia receptionist

Delinquente in azione la notte scorsa nella prima periferia di Foligno, ma la fuga è avvenuta a mani vuote. Telecamere al vaglio

La reception di un albergo

di Chiara Fabrizi

Volto travisato e cacciavite in mano entra in un albergo e tenta la rapina. È successo a Foligno nella notte tra domenica e lunedì quando, intorno alle 1.30, un uomo verosimilmente italiano, con un fazzolettone sul volto e il cappuccio di una felpa calato sulla testa, si è presentato dal receptionist della struttura ricettiva e gli ha ordinato di consegnargli l’incasso, mostrandogli un oggetto che secondo la vittima era un cacciavite.

Tentata rapina in albergo Il dipendente dell’hotel, che ha sede nella prima periferia di Foligno, si è limitato a rispondere al rapinatore che non contava di consegnargli il poco denaro contante che aveva in cassa e tanto è bastato a far scappare l’uomo che, senza avere un contatto fisico con l’addetto dell’albergo, si è rimesso in tasca il cacciavite ed è scappato. Non è chiaro se il rapinatore sia arrivato e fuggito dalla zona a bordo di un mezzo, mentre è certo che immediatamente le forze dell’ordine sono giunte sul posto e hanno avviato le indagini. L’ipotesi è che l’azione sia stata opera di un balordo, magari convinto di poter rimediare agevolmente qualche centinaio di euro, ma che di fronte al rifiuto del receptionist non ha saputo procedere in altro modo se non scappando. Già acquisite dalle autorità le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza della struttura ricettiva, ma anche di altre attività economiche presenti nella zona, nel tentativo di raccogliere elementi utili all’identificazione dell’uomo.

@chilodice

I commenti sono chiusi.