Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 02:03

Svaligiano una casa, ma a tradirli è il Gps dell’auto: presi i cinque ladri di Ferragosto

Lunedì mattina hanno rubato a Narni Scalo, ma poche ore dopo sono stati fermati in Valdichiana

Un furto (©Fabrizio Troccoli)

Avevano affittato un’auto con cui, molto probabilmente, contavano di compiere una raffica di furti in Centro Italia, approfittando dell’esodo di Ferragosto, ma dopo il primo colpo in un’abitazione di Narni Scalo sono stati fermati. A tradirli il Gps di cui il veicolo noleggiato è dotato, oltre naturalmente ad alcune testimonianze.

L’indagine sulla banda è scattata lunedì mattina quando un narnese ha avvertito i carabinieri della presenza di cinque giovani a bordo di un’auto grigia scuro e di grossa cilindrata. Il gruppo ha destato qualche sospetto nel cittadino, perché lo avevano fermato per chiedergli se in zona ci fossero case in vendita, ma le facce dei ragazzi a bordo non sono sembrate al residente molto raccomandabili, da qui la segnalazione alle autorità. Nel giro di un paio di ore, poi, è arrivata la chiamata di un altro cittadino, che segnalava di essere rientrato a casa e di aver trovato segni inequivocabili del passaggio dei ladri, i quali avevano rubato monili in oro e altri oggetti di valore. Le autorità sono quindi intervenute sul posto e lì hanno sentito alcune persone, che hanno riferito di aver visto transitare vicino alla casa svaligiata quella stessa auto grigia scura.

Sono, quindi, scattati gli accertamenti sulla targa che era stata appuntata ed è emerso non solo che il veicolo era stato noleggiato, ma pure che era dotato di Gps. A quel punto sono state diramate le ricerche e l’auto di grossa cilindrata è stata fermata in Valdichiana, all’altezza del casello autostradale. A bordo in effetti c’erano cinque giovani, tutti residenti a Roma, alcuni di fatto in un campo rom, e tutti gravati da precedenti specifici. Le forze dell’ordine hanno quindi fatto scattare la perquisizione, da cui sono spuntati arnesi da scasso e, soprattutto, una serie di monili d’oro di proprietà del narnese a cui poche ore prima era stata svaligiata casa. A carico dei cinque è quindi scattata la denuncia per furto aggravato in concorso.

I commenti sono chiusi.