venerdì 24 novembre - Aggiornato alle 12:25

Stazione di Ponte San Giovanni, trovati molti ordigni bellici: area transennata e presidiata

Una decina le bombe rinvenute durante i lavori di ammodernamento. Allertati gli artificieri. Zona fu pesantemente bombardata

La polizia presidia l'area della stazione (foto F.Troccoli)

di D.B.

Sono probabilmente una decina, anche se una stima più precisa potrà essere fatta ovviamente solo nei prossimi giorni, gli ordigni bellici risalenti alla Seconda guerra mondiale ritrovati nelle scorse ore a poca distanza dai binari della stazione ferroviaria di Ponte San Giovanni. Gli ordigni sono stati rinvenuti nel corso dei lavori di ammodernamento della stazione che vanno avanti da qualche settimana e, in particolare, sono stati localizzati nel piazzale. L’area è stata transennata ed è presidiata dalle forze dell’ordine in attesa della bonifica che sarà fatta dagli artificieri dell’Esercito. Il loro arrivo è atteso nei primi giorni della prossima settimana, forse già lunedì. Fino a quel momento, nessun disagio è previsto per quanto riguarda i convogli ferroviari che potranno continuare a viaggiare regolarmente. Quanto ai lavori di ristrutturazione invece, sono stati interrotti.

FOTOGALLERY

Pesanti bombardamenti Vista l’importanza che all’epoca rivestiva tutta la zona, l’area di Ponte San Giovanni è stata sottoposta a duri bombardamenti che hanno riguardato l’aeroporto di Sant’Egidio, il ponte vecchio, la chiesa, la linea ferroviaria e le fabbriche. In particolare gli storici parlano di ben 33 bombardamenti tra l’ottobre del 1943 e il giugno del 1944 e proprio nel corso di una di queste fu centrata anche la stazione ferroviaria, episodio nel corso del quale rimasero uccise più di dieci persone tra personale e passeggeri.

Twitter @DanieleBovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *