mercoledì 16 ottobre - Aggiornato alle 21:31

Stalking e minacce alla fidanzata: condannato ex poliziotto della questura di Perugia

Il gip Valerio D’Andria infligge dieci mesi di pena e cinquemila euro di risarcimento. Ma cade l’accusa di maltrattamenti

questura perugia polizia
La questura di Perugia

di En.Ber.

Condannato a dieci mesi di reclusione (pena sospesa) un ex poliziotto della questura di Perugia ritenuto responsabile dei reati di stalking e minacce nei confronti dell’ex fidanzata. L’agente, 58 anni, attualmente in pensione ma in servizio all’epoca dei fatti, è stato processato con rito abbreviato dal gup Valerio D’Andria il quale gli ha imposto il pagamento di una provvisionale risarcitoria di cinquemila euro.

Le accuse Secondo l’accusa nell’estate del 2013 l’uomo – contro il quale era stata sollecitata dal pm Laura Reale una condanna a due anni di reclusione tenuto conto anche del reato di maltrattamenti in famiglia, cassato dal giudice – ha puntato un coltello alla gola della donna urlandole ’Tu prova a parlare con la mia ex e vedi cosa ti succede’. Minacce e «comportamenti persecutori» sarebbero stati tenuti anche nel periodo successivo. L’imputato è stato difeso dall’avvocato Alessandro Vesi, la parte civile è stata rappresentata in aula dall’avvocatessa Carmen Ambra.

I commenti sono chiusi.