martedì 16 ottobre - Aggiornato alle 18:48

Spoleto, scorribanda dei vandali in centro: telecamere non aiutano la polizia

Difficilmente gli autori dell’ultimo raid saranno identificati

Fioriere di San Filippo danneggiate

di C.F.

Resteranno senza nome i vandali protagonisti dell’ultima scorribanda in centro storico, quella della notte del 29 aprile scorso, quando due giovani hanno rovesciato e rotto fioriere nella parte più alta della città, ma anche sfondato un paio di panchine e altro. Il raid è stato ripreso da alcune telecamere di videosorveglianza pubblica e privata presenti in zona, come era già emerso nelle ore immediatamente successivi: i nastri sono stati acquisiti dagli uomini del commissariato di Spoleto, ma nessuna delle immagini passate al setaccio ha permesso di identificare i due giovani. Entrambi, infatti, sono sempre stati ripresi di spalle e l’unico occhio elettronico che avrebbe potuto dare aiuto era quello della Curia in zona piazza San Filippo, ma in quei giorni era fuori uso. Salvo improbabili sviluppi, dunque, i vandali dell’ultima scorribanda hanno scampato la denuncia per danneggiamento.

@chilodice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.