Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 24 febbraio - Aggiornato alle 18:39

Spoleto, muore un mese dopo il pensionamento il dottor Giulio Tazza

Aveva 67 anni ed è deceduto improvvisamente in casa sua. È stato a lungo primario di Anestesia al San Matteo degli infermi

Il dottor Tazza

È morto improvvisamente all’età di 67 anni il dottor Giulio Tazza, primario per tanti anni della struttura complessa di Anestesia, rianimazione e terapia antalgica dell’ospedale «San Matteo degli Infermi» di Spoleto. A darne notizia è l’Usl Umbria 2 in una nota. Tazza era andato in pensione appena un mese fa ed è morto in casa sua. «Molto apprezzato e stimato nella comunità cittadina e negli ambienti scientifici – ricorda la Usl Umbria 2 – il dottor Giulio Tazza ha rappresentato un esempio di dedizione, cortesia, disponibilità per i tanti pazienti che ha assistito e per i tanti professionisti con cui ha lavorato fianco a fianco».

Il cordoglio I colleghi raggiunti dalla triste notizia lo ricordano come uomo di grandi doti umane e qualità professionali che lascia un vuoto importante e un’impronta significativa nella sanità regionale. I vertici dell’Usl e tutto lo staff che ha lavorato al fianco di Tazza in tanti anni di attività professionale, «colpiti da questa triste notizia, nel ricordare il prezioso operato di un illustre e stimato professionista, si stringono con affetto intorno ai familiari e alle tante persone che gli hanno voluto bene». Il sindaco Umberto de Augustinis e l’amministrazione comunale esprimono «profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Tazza. Abbiamo tutti appreso la notizia con profondo dispiacere – sono state le parole del Sindaco de Augustinis – Il dott. Tazza è stato punto di riferimento importante all’interno del nostro nosocomio. Le sue doti umane, la professionalità, la competenza e la capacità di ascolto che ha messo sempre a disposizione dei pazienti e dei colleghi non saranno dimenticate. Alla famiglia giungano le nostre più sentite condoglianze».

I commenti sono chiusi.