Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 27 settembre - Aggiornato alle 10:03

Spoleto, movida molesta dei giovanissimi: scatta lo stop all’alcol da asporto

Ordinanza del sindaco dopo i problemi in piazza del Mercato: «Pronti anche a chiudere i locali»

Piazza del Mercato la sera del 22 maggio (foto Fabrizi)

Alla fine arriva l’ordinanza del sindaco per porre un freno alla movida molesta dei giovanissimi protagonisti di scorribande nella zona di piazza del Mercato. Sì, perché con provvedimento firmato il 4 agosto Umberto De Augustinis ha vietato la somministrazione di alcolici da asporto dopo le ore 23.30, motivando il provvedimento con gli episodi di disturbo della quiete pubblica, abbandono di contenitori per bevande e alimenti e mancato rispetto delle più elementari precauzioni per evitare il contagio da Covid 19. Il provvedimento entrerà in vigore il decimo giorno dalla data di pubblicazione e sarà efficace fino al 15 ottobre 2020, cioè fino alla fine dell’emergenza.

Stop all’alcol da asporto I titolari dei bar potranno comunque servire drink oltre le 23.30 purché vengano consumati nei pressi del locale, mentre non dovranno organizzarsi in maniera tale da non consentire a suoni e rumori di essere uditi all’esterno tra le 23.30 e la chiusura del locale. A carico degli esercenti anche la disposizione che impone, entro un’ora dalla chiusura, di togliere i residui di consumazioni dal suolo pubblico nel raggio di venti metri dall’ingresso o dal perimetro delle pertinenze, cioè i dehors. Una nota dell’ente, poi, avverte che in caso di particolari fenomeni di degrado e disturbo della quiete pubblica, anche a causa del mancato rispetto degli orari stabiliti, sarà valutata la chiusura del locale.

I commenti sono chiusi.