Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 23:41

Spacciano cocaina vicino ai supermercati per aggirare le restrizioni: due in carcere

Cambiavano spesso auto per non dare nell’occhio, ma non è bastato e il gip ha firmato l’ordinanza

Un'auto della polizia (foto Umbria24)

Spacciano cocaina vicino ai supermercati per aggirare le restrizioni anti Covid-19. Gli uomini del commissariato di Assisi hanno portato in carcere due pusher in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare del tribunale di Perugia.

Due pusher in cella In cella sono finiti un 34enne e un 32enne su cui è stato stretto il cerchio alla fine del 2020, malgrado già in passato i due fossero stati arrestati per reati di droga. Le attenzioni degli investigatori sui due spacciatori di nazionalità albanesi sono state attirate dal frequente cambio di automobili, tutte utilitarie, con cui tentavano di non dare troppo nell’occhio. Ma causa restrizioni i movimenti anche nella zona di Assisi sono stati fortemente ridotti e la precauzione del cambio auto non ha salvato i due pusher, spesso notati dagli agenti impegnati a spacciare all’esterno dei supermercati, per lunghe settimane tra i pochi luoghi in cui tutti potevano recarsi.

Furto Gli uomini della squadra volante di Perugia, invece, hanno denunciato per furto un venticinquenne sorpreso dal personale della vigilanza privata a rubare tra gli scaffali. Il giovane di nazionalità marocchina è stato fermato dopo le casse e all’arrivo dei poliziotti si è accertato anche che non fosse non in regola con le normative sull’immigrazione. A carico del ragazzo è scattata la denuncia per furto, la multa per essere uscito dal Comune di Foligno e le pratiche di espulsione.

I commenti sono chiusi.