domenica 31 maggio - Aggiornato alle 13:04

Scontri Perugia-Cesena, diffide agli ultras. Ingrifati: «Colpiti solo noi, non lo accettiamo»

Diffide agli ultras che sarebbero stati coinvolti nei disordini successivi a Perugia-Cesena del 26 settembre scorso. I Daspo sarebbero stati notificati in settimana ad alcuni esponenti del tifo organizzato. In particolare, del gruppo degli Ingrifati. In attesa di conferme ufficiali dalla questura, pubblichiamo la nota che gli Ingrifati hanno diffuso attraverso la loro pagina Facebook:

Come tutti sapete, nel dopopartita di Perugia – Cesena si sono verificati alcuni incidenti.
Bene, partiamo dal presupposto che non siamo qui a cercare scuse o dare giustificazioni sull’accaduto, ne vogliamo la compassione di nessuno.
I poliziotti di fronte gli spogliatoi erano gli stessi che in più occasioni avevamo “incontrato” a Frosinone, dove chi era presente sa di cosa stiamo parlando.
In seguito a questo in settimana sono arrivate numerose diffide, tutte a carico del nostro gruppo, che vanno da due fino a sette anni, ciascuna con obbligo di firma.
Ribadiamo il nostro pensiero pubblicamente, così come abbiamo fatto con i diretti interessati, dicendo che non condividiamo ne accettiamo il comportamento della curva e soprattutto degli altri ultras nel momento dell’accaduto e tantomeno quello della questura a pochi giorni dal derby.
Non possiamo restare muti di fronte a questa situazione, quindi facciamo presente che nei giorni successivi esterneremo il nostro disappunto, sperando che almeno in questo momento la curva non ci volti le spalle.
Nonostante tutto andremo avanti per la nostra strada, così come abbiamo sempre fatto a 360° nel bene e nel male, ostinatamente ultras ostinatamente INGRIFATI !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.