Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 15:27

Rudy Guede chiede lo sconto di pena e a giorni potrebbe tornare libero

L’ivoriano ha scontato 14 anni dei 16 che gli sono stati inflitti, si è laureato e continua ad aiutare la Caritas

A 14 anni dall’omicidio di Meredith Kercher a Perugia, Rudy Guede potrebbe tornare libero nel giro di pochissimi giorni. Sì, perché l’avvocato che lo assiste, Fabrizio Ballarini, ha depositato istanza per far ottenere al giovane altri 45 giorni di sconto sul fine pena previsto al 4 gennaio 2022, dopo che il giovane ivoriano ha già ottenuto 1.100 giorni di sconto di pena sui 16 anni di reclusione a cui è stato condannato con il rito abbreviato per l’omicidio della studentesse inglese.

Guede verso la liberazione Sulla  richiesta del difensore di Guede, che dalla fine del 2020 è affidato ai servizi sociali per «l’elevato livello di reinserimento sociale» e «la condotta irreprensibile», è attesta la decisione, che appare scontata, del tribunale di Sorveglianza. Il giovane nel frattempo si è laureato in Scienze storiche all’Università di Roma Tre con 110 e lode, vive da tempo a Viterbo, dove è anche impegnato nella biblioteca del Centro per gli studi criminologici e, da quando è iniziata la pandemia, si è anche speso per le attività della Caritas, in particolare per aiutare il servizio di mensa dedicato ai più bisognosi.

I commenti sono chiusi.