Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 19:25

Rubate vecchie televisioni al centro rifiuti: per il bonus tv si diventa ladri

Un buco nella rete e si introduce nell’isola ecologica, l’area è videosorvegliata: caso all’attenzione dei carabinieri forestali

di M.R.

Un buco nella rete che delimita il perimetro dell’isola ecologica e totale disordine tra i contenitori dei rifiuti dove all’appello mancherebbero due televisori. È la situazione che giovedì mattina ha trovato l’operatore della ditta che gestisce il Centro comunale di raccolta di Stroncone, in provincia di Terni. Il sospetto è che i ladri di spazzatura abbiano compiuto tale gesto per accedere al cosiddetto Bonus tv che il Governo in sede di approvazione della legge di bilancio ha rifinanziato per il 2022 con decine di milioni di euro in aggiunta a quanto già stanziato sino a fine 2021; un incentivo per favorire l’acquisto di apparati compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Sono possibili due vie, in un caso non è necessario presentare Isee, ma è sufficiente rottamare un vecchio televisore. Il responsabile del fatto verificatosi al Ccr di Stroncone rischierebbe così una denuncia, per ottenere un buono sconto del 20 per cento sul totale dell’acquisto di un nuovo televisore o decoder, che potrà arrivare ad un valore massimo di 100 euro.

Furto di televisori in discarica Il caso sarà sottoposto all’attenzione dei carabinieri forestali. All’individuazione del soggetto che ha danneggiato la recinzione del Ccr e rubato i due apparecchi contribuirà la visualizzazione, da parte degli inquirenti, delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, talvolta rivelatosi indispensabile per risalire all’identità di chi abbandona rifiuti all’esterno, spesso perché non conferibili in quella determinata isola ecologica, o di chi preleva altra immondizia ‘di valore’, ed elevare le sanzioni previste a carico dei trasgressori. In questo caso specifico, c’è anche il rischio che quei televisori siano stati già utilizzati per la richiesta del bonus. Esistono infatti due modi per avere diritto allo sconto.

Come ottenere il bonus tv Arrivando nel punto vendita, portando con sé il modulo di autocertificazione dell’acquisto del vecchio dispositivo e della sua consegna, il venditore, tra quelli autorizzati dal governo, verificherà che la data sia antecedente al 22 dicembre 2018. Verificata la data, preleverà il vecchio televisore e al nuovo dispositivo scelto per l’acquisto sarà applicata la riduzione sul prezzo totale del 20% fino ad arrivare ad un importo scontato del valore massimo di 100 euro. A quel punto è il rivenditore che si occupa dello smaltimento della vecchia tv ricevendo, poi, un credito fiscale di pari importo dello sconto che sarà stato applicato al cittadino acquirente. Il Bonus tv 2022 si può ottenere anche portando il vecchio dispositivo tv presso un’isola ecologica autorizzata prima di procedere all’acquisto del nuovo televisore. In questo secondo caso, il lavoratore del centro di raccolta Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) dovrà sottoscrivere un modulo di autodichiarazione, disponibile sul sito web del ministero dello Sviluppo economico, che sarà completato direttamente dal soggetto che porterà a smaltire il vecchio televisore, in cui sarà certificata l’avvenuta consegna del dispositivo. Solo mediante questo modulo firmato dal lavoratore del centro di raccolta Raee il cittadino potrà recarsi nel punto vendita autorizzato e acquistare il nuovo dispositivo tv sfruttando il bonus tv 2022.

I commenti sono chiusi.