Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 23 ottobre - Aggiornato alle 13:27

Rubata la reliquia di Papa Wojtyla, l’appello del cardinale polacco: «Restituitela»

Il porporato Dziwisz ha chiamato il vescovo Boccardo: lui aveva donato l’ampolla col sangue di Giovanni Paolo II

«Chi ha prelevato la reliquia di Papa Wojtyla la riconsegni presto al Duomo di Spoleto». Lo ha detto il cardinale Stanisław Dziwisz che ha telefonato all’arcivescovo di Spoleto-Norcia Renato Boccardo all’indomani del furto dell’ampolla contenente alcune gocce di sangue di San Giovanni Paolo II che era custodita nella cattedrale di Spoleto all’interno della Cappella del Crocifisso.

«Restituitela» Il porporato, che aveva donato la reliquia il 28 settembre 2016, quando era ancora in carica come vescovo di Cracovia, ha espresso al presule umbro e alla chiesa di Spoleto-Norcia tutta la sua solidarietà «per il grave gesto sacrilego». Dziwisz, che per oltre 40 anni è stato segretario particolare di Karol Woytila, ha assicurato la sua preghiera e condiviso l’appello dell’arcivescovo Boccardo, che ha anche invitato la comunità cristiana a un momento di preghiera in ricordo del Pontefice, domani sabato 26 settembre 2020 alle 21 in cattedrale.

I commenti sono chiusi.