Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 09:27

Rimesso sui binari il treno deragliato: riapertura ferrovia in 48 ore

Conclusa prima tranche di interventi, ora via alla sistemazione del muro di contenimento franato e ai controlli

I lavori sul treno deragliato

di C.F.

E’ stato rimesso sui binari nella serata di domenica sotto una pioggia battente e con una gru da 450 tonnellate, il treno deragliato giovedì tra Terni e Spoleto a causa di una frana che ha provocato lo smottamento di un muro di contenimento, coi detriti che sono finiti lungo il tracciato ferroviario.

A confermare la rimozione della locomotiva deragliata all’altezza di Giuncano, nel tratto in cui l’infrastruttura è dotata soltanto di un binario, è direttamente Rfi che sta impiegando un centinaio tra operai e tecnici negli interventi di ripristino della circolazione ferroviaria, ora interrotta, ma garantita con bus sostitutivi seppur tra mille disagi per i pendolari. Il timing per ora resta quello emerso sabato, ossia con l’ipotesi più verosimile che segna la riapertura del tratto tra Terni e Spoleto per mercoledì mattina. Conclusa la prima tranche di interventi, con il treno deragliato rimesso sui binari e rimosso, ora occorrerà mettere in sicurezza la parete da cui si è innescata la frana con il cedimento del muro di contenimento e compiere tutti i controlli di sicurezza successivi per accendere il disco verde.

I commenti sono chiusi.