venerdì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:28

Riforniva di cocaina la zona sud di Città di Castello, arrestato spacciatore. Trovati oltre due etti di droga

I carabinieri lo ritengono un importante canale di rifornimento per tutta la zona. Blitz fuori da un bar

Carabinieri al lavoro (foto Umbria24)

Era da qualche tempo al centro di un’indagine dei carabinieri un uomo arrestato venerdì sera dai militari del Nucleo radiomobile insieme a quelli delle stazioni di Città di Castello e Trestina. In manette è finito un albanese che secondo gli inquirenti rappresentava un importante canale di rifornimento di droga nell’alta valle del Tevere e in particolare nella zona sud del comune di Città di Castello. I militari sono arrivati all’albanese dopo aver notato un andirivieni di ragazzi intorno a lui in alcuni bar della zona sud di Castello.

L’arresto L’uomo durante il blitz di venerdì sera è stato sorpreso in flagranza mentre stava vendendo una dose di cocaina a un ragazzo. I militari lo hanno subito bloccato e durante la perquisizione sono saltati fuori 20 grammi di cocaina. Piccole quantità erano nelle tasche anche di altri ragazzi trovati nei dintorni del bar. I controlli dei carabinieri si sono estesi anche alla casa dell’arrestato, dove in un sottoscala sono stati trovati due etti di cocaina (molto pura), e tutti gli strumenti che servono per il confezionamento. L’uomo si trova ora all’interno del carcere di Capanne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *