Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 27 gennaio - Aggiornato alle 21:36

«Presi i finti carabinieri delle rapine tra Umbria e Toscana», ma è una bufala: la foto arriva dalla Lombardia

Circola su social e chat lo scatto di un’Audi fermata da almeno cinque pattuglie dell’Arma ma è scattata tra Brescia e Bergamo

La foto che ha innescato la fake news sulle chat

«Presi i finti carabinieri delle rapine tra Umbria e Toscana», ma la foto è stata scattata sabato in Lombardia. Rimbalza sulle chat di gruppi Whatsapp e sui social lo scatto di un’Audi A3 bianca circondata da almeno cinque pattuglie dei carabinieri, ma non si tratta della Audi S3 sempre di colore bianco su cui i militari dell’Arma di Umbria e Toscana stanno cercando almeno da un mese, ossia da quando è stato messo a segno il primo colpo sul raccordo Perugia-Bettolle.

Rapine dei finti carabinieri, avanti con le indagini Sì, perché come conferma la Compagnia di Città della Pieve, che lavora al caso con gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile del comando provinciale di Perugia, oltreché coi colleghi in servizio in Toscana, le indagini sono tuttora in corso per identificare e fermare i banditi che, con la casacca dei carabinieri, l’Audi S3 bianca truccata da auto civetta con un lampeggiante e armati a volte anche di pistola, simulano un controllo stradale e poi rapinano gli automobilisti ignari. L’immagine che circola sui social, invece, risale alla giornata di sabato mattina ed è stata scattata tra Bergamo e Brescia dove i militari dell’Arma hanno dovuto inseguire i due giovani a bordo dell’A3 risultata rubata, dopo che hanno lanciato 80 grammi tra eroina e cocaina dal finestrino e non si sono fermati all’alt.

I commenti sono chiusi.