Quantcast
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 16:23

Ponte San Giovanni: ruba il cambiamonete, si schianta con l’auto rubata. Arrestato albanese

Arrestato K.E, albanese del 1982. Continuano le indagini della polizia per risalire ai complici

Agenti in azione (foto Archivio F.Troccoli)

Notte concitata per la squadra volante della polizia. Tutto inizia con una segnalazione da parte di una donna che vive in via Manzoni, a Ponte San Giovanni:«Sento degli strani rumori provenire da fuori il mio appartamento», avrebbe detto alla polizia. Quindi l’intervento.

I particolari All’arrivo gli agenti avrebbero trovato una inferriata rotta. Da li sarebbero entrati i ladri che sono riusciti a portare via un cambiamonete di un locale commerciale dove ci sono i videopoker. Ma i ladri si sono dati alla fuga prima dell’intervento degli agenti.

Le ricerche Sulle loro tracce i poliziotti puntano alla E45, incrociando un metronotte che avrebbe visto una Citroen bianca lanciarsi a forte velocità per le strade della frazione perugina di Ponte San Giovanni. Poi lo schianto e il racconto del metronotte che dice di avere visto un uomo scappare dall’auto ed entrare in un’altra auto di colore blu. Non manca molto per trovare conferma dell’accaduto. Infatti poco dopo, in prossimità del ParK Hotel di Ponte San Giovanni, viene rinvenuta l’auto a bordo della quale sarebbero scappati i malviventi. L’auto è ferma, all’interno non c’è nessuno e tutt’intorno i segni dello schianto. Questa auto risulterebbe rubata nel mese di ottobre, presumibilmente nell’area di Marsciano.

Ancora in fuga Nel giro di pochi istanti i malviventi sarebbero riusciti a lasciare l’auto con la quale sono scappati per poi schiantarsi e a rubarne un’altra, nei pressi dell’hotel. La conferma arriverebbe dopo poco. Ovvero quando sul posto giungono i rinforzi di altri agenti che sarebbero stati chiamati per dare manforte ai colleghi. Avrebbero raccontato infatti di avere visto ancora una Citroen, questa volta però di colore celeste, viaggiare a velocità sostenuta. Si tratta proprio della nuova Citroen rubata.

Il fermo Continuano le ricerche e all’uscita di Ferro di Cavallo gli agenti bloccano un uomo. Era nervoso e insofferente alla vista degli agenti, con lui un borsello contenente monete da 2 euro  per un totale di 180 euro,  somma di cui non sapeva dare una spiegazione. Nel portabagagli della macchina sono stati trovati vari arnesi presumibilmente usati per lo scasso. E’ stato così arrestato K.E. del ’82, con l’accusa di furto aggravato e denunciato per ricettazione, possesso ingiustificato di coltello e arnesi da scasso. Giudicato per direttissima, è stato accompagnato in carcere. Le indagini proseguono per individuare eventuali complici e per verificare se l’albanese abbia compiuto altri furti notturni.

Il bilancio I ladri dunque portano a segno il colpo che ha un bilancio significativo: i soldi sottratti al commerciante di Ponte San Giovanni che sembrerebbe già vittima di precedenti furti e una nuova automobile rubata, che si somma a quella rubata in precedenza, lasciata sulla strada.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.