giovedì 20 luglio - Aggiornato alle 22:32

Perugia, stretta della polizia: spuntano marijuana e coltelli

Controlli tra Prepo e Madonna Alta. Denunce e espulsioni

Guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ai test antidroga sono le contestazioni mosse dalla polizia a un 22enne perugino che ha ammesso di aver fumato marijuana prima di mettersi al volante della propria auto. Il giovane – informa la questura – è stato bloccato a Prepo. Non aveva con sé neppure i documenti ‘dimenticati’ a Firenze ma in compenso gli è stata sequestrata una modica quantità di «erba».

Cacciavite e piede di porco Sempre per lo stesso reato – guida senza patente – è stato indagato un romeno fermato a Madonna Alta: nell’abitacolo della vettura sono stati rinvenuti, occultati nel portabagagli e nel porta oggetti, un piede di porco della lunghezza di 71 centimetri e un cacciavite di oltre 24 centimetri. Sanzionato per guida con patente sospesa, il romeno è stato denunciato a piede libero per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e l’auto, di proprietà della madre dello straniero, è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi.

Coltello a serramanico Denunciato, infine, un 47enne marocchino trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 14 centimetri. Era gravato da un ordine del questore di lasciare l’Italia. E’ stato denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e messo a disposizione dell’ufficio immigrazione per le procedure finalizzate al rimpatrio.