Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 4 luglio - Aggiornato alle 18:10

Perugia, rubano borsa e zaino in un’auto e poi tentano di investire il proprietario: arrestati

In manette due 19enni italiani. Il giorno prima i due avevano rapinato un’anziana vicino a un cimitero

Un ladro mentre rompe il vetro di un'auto

Sono due italiani classe 2003 gli autori di due rapine messe a segno nelle settimane passate a Perugia. I due sono stati posti mercoledì agli arresti domiciliari nelle rispettive case di Perugia e Cerveteri, in provincia di Roma, con l’accusa di rapina in concorso. Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, il primo colpo è stato messo a segno il 18 aprile vicino al cimitero della frazione di Ponte Valleceppi, dove i due hanno strappato con violenza la borsa tenuta in mano da un’anziana che, nel tentativo di opporsi, è finita a terra.

Il secondo colpo Il giorno dopo i due – insieme a una terza persona al momento non identificata – hanno messo nel mirino un’auto a San Martino in Campo, dalla quale hanno rubato uno zaino e una borsa. Scoperti dal proprietario, nel tentativo di fuggire hanno provato anche a investirlo con la stessa auto usata per dileguarsi il giorno prima a Ponte Valleceppi. Oltre a ciò, ai due è stato contestato anche l’indebito utilizzo della carta PostePay sottratta all’anziana. Decisive, oltre alle testimonianze di alcune persone informate dei fatti, anche le immagini catturate dalle telecamere presenti nelle due zone.

I commenti sono chiusi.