lunedì 6 aprile - Aggiornato alle 13:50

Perugia, rapina in banca con la neve: complice condannato a tre anni

Anche per i giudici ha fatto da palo per il colpo alla Unicredit, la difesa farà ricorso in appello

di Chia.Fa.

Condannato a tre anni e a 500 euro di multa. Il collegio penale del tribunale di Perugia ha sostanzialmente accolto la richiesta del pm Giuseppe Petrazzini per il presunto palo della rapina compiuta nella filiale Unicredit di via della Pallotta nel febbraio 2012, quando la città era imbiancata a causa delle abbondanti precipitazioni nevose.

Complice condannato a tre anni Per il colpo in banca col taglierino, valso un bottino di 4.900 euro, è stato già stato condannato con rito abbreviato l’esecutore materiale della rapina, mentre l’uomo considerato il complice, assistito dall’avvocato Fausto Terranova, ha optato per il processo ordinario. Imputato per rapina in concorso, per lui l’accusa aveva chiesto la condanna a tre anni e due mesi, per aver sostanzialmente caricato nel furgone di lavoro il rapinatore, favorendone le fuga poi interrotta dalla polizia in zona stazione. Diversa la versione dell’avvocato Terranova secondo cui il rapinatore, arrivato dal Lazio insieme all’imputato, avrebbe improvvisato il colpo per poi aprire autonomamente il furgone, rifugiarsi all’interno del mezzo e allontanarsi così dalla zona della banca. La ricostruzione della difesa, comunque, non ha convinto il collegio penale che ha condannato il palo a tre anni. Ora sono attese le motivazioni della decisione, con la difesa che fin da ora annuncia ricorso in appello contro la sentenza.

@chilodice

I commenti sono chiusi.