Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 08:58

Perugia, picchiate due vigilesse in via del Macello

Ad aggredirle un 29enne subito arrestato dalle autorità. Le due agenti hanno riportato dieci giorni di prognosi

Il pronto soccorso di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

Picchiate due vigilesse in via del Macello a Perugia. L’aggressione si è verificata lunedì mattina, intorno alle 11.30, quando un ragazzo di 29 anni si è scagliato contro le due agenti colpendole con una raffica di pugni. Il giovane di nazionalità nigeriana è stato arrestato e mercoledì comparirà davanti al giudice. La notizia è riportata da alcuni quotidiani.

Picchiate due vigilesse in via del Macello In base a quanto ricostruito, le due vigilesse, entrambe di circa 50 anni, stavano lasciando l’ufficio decentrato della polizia municipale di via del Macello quando sono state avvicinate dal ventinovenne che chiedeva dettagli sul suo permesso di soggiorno, documento che ha da otto anni per motivi umanitari e che ora avrebbe dovuto essere rinnovato. Le agenti gli hanno spiegato che si sarebbe dovuto ripresentare dopo mezzogiorno, quindi di lì a poco, vale a dire al momento di apertura degli uffici al pubblico.

Giovane arrestato La reazione è stata subito selvaggia, con le due vigilesse che sono state raggiunte da diversi pugni al volto e alla testa ed entrambe sono crollate a terra. Nessuno sarebbe intervenuto in loro soccorso, malgrado l’aggressione si sarebbe protratta per alcuni minuti, sembrerebbe cinque. Tant’è che sono state le stesse vigilesse a chiedere l’intervento di soccorritori e autorità, che hanno immobilizzato e arrestato il ragazzo. Accompagnate al Pronto soccorso dell’ospedale di Perugia, le due agenti sono state sottoposte a una serie di accertamenti diagnostici, all’esito dei quali sono state dimesse con prognosi di dieci giorni per ciascuna.

I commenti sono chiusi.