Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 6 dicembre - Aggiornato alle 10:31

Perugia, picchia la moglie e costringe i figli a vivere in una casa fredda e sporca

Un uomo è sotto processo per maltrattamenti in famiglia

Foto generica- ©Mario Azzi Unsplah

Prosegue, davanti al giudice Edoardo Esposito, il processo per maltrattamenti in famiglia in cui è imputato un marocchino di 50 anni accusato di aver picchiato la moglie incinta di fronte ai figli. Secondo quanto scrive il pm Carmen D’Onofrio nel capo di imputazione – i fatti risalgono al 2009 – l’uomo ha posto in essere «reiterate ingiurie e aggressioni fisiche e verbali» contro la donna colpita «con calci, pugni e schiaffi». In una circostanza le ha anche sottratto il portafogli contenente documenti e denaro. In più l’imputato (difeso dall’avvocato Ilario Taddei) avrebbe anche costretto la famiglia a vivere «per sette anni in un’abitazione sporca e fredda nonostante gli venisse rappresentata l’inidoneità» dall’appartamento. Vanno avanti le deposizioni dei testimoni dell’accusa e della parte civile.

I commenti sono chiusi.