Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 28 gennaio - Aggiornato alle 10:49

Perugia, chef di 23 anni muore all’alba in un incidente stradale

Luka Cifci viaggiava nei sedili posteriori ed è stato sbalzato fuori dall’auto

Luka Cifci morto a 23 anni sulla Pievaiola (foto F.Troccoli)

di Maurizio Troccoli e Chiara Fabrizi

Un ragazzo di 23 anni, Luka Cifci, è morto venerdì mattina all’alba in un incidente stradale che si è verificato lungo la Pievaiola. Il giovane nato in Grecia, ma cittadino italiano, risiedeva a Castiglione del Lago dove lavorava come chef in un locale della zona. Luka viaggiava sui sedili posteriori di un’Alfa 147 a bordo della quale c’erano anche altri tre amici. I ragazzi che erano con lui non hanno riportato lesioni gravi, ma sono stati comunque trasferiti in ospedale per tutti gli accertamenti del caso. A carico del conducente dell’Alfa, naturalmente, sono stati disposti anche tutti gli esami di prassi per stabilire le sue condizioni al momento dell’incidente.

VIDEO
FOTO

Perugia, muore a 23 anni in un incidente stradale In base a quanto è stato possibile ricostruire, il giovane al volante ha perso il controllo dell’auto in prossimità di una rotatoria, all’altezza di Castel del Piano (Perugia). Qui, per cause in corso d’accertamento, il conducente ha sbandato ed è finito contro il vecchio guardrail, per poi carambolare in carreggiata. Nell’incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli, ma l’impatto tra l’Alfa e le opere di protezione, dietro le quali c’è anche un palo dell’illuminazione pubblica, avrebbe causato lo sfondamento di un finestrino posteriore dell’auto, da cui è la vittima è stata poi sbalzata in strada. Immediatamente sul posto sono intervenuti i soccorritori, ma purtroppo le condizioni del giovane sono subito apparse particolarmente critiche e, malgrado i tentativi del personale dei sanitari, è morto poco dopo l’arrivo in Pronto soccorso. Nessuna grave conseguenza, invece, per gli altri tre amici che viaggiavano con lui nell’Alfa, tutti scioccati per la tragedia. Sul caso procede la Procura di Perugia con il sostituto Gennaro Iannarone che disporrà l’autopsia sulla salma del ventitreenne. Sequestrata anche la vettura su cui viaggiavano i quattro per eventuali accertamenti.

I commenti sono chiusi.