lunedì 25 maggio - Aggiornato alle 00:28

Perugia, maxi controllo antidroga anche coi cani a Fontivegge

Nelle ore precedenti davanti alla stazione un uomo e una donna sono finiti nei guai

Maxi controllo antidroga coi cani nella zona di Fontivegge (Perugia). Polizia, carabinieri e finanzieri, giovedì pomeriggio, hanno compiuto un blitz nel quartiere della stazione ferroviaria, procedendo al controllo di diverse decine di persone. L’operazione per fermare lo spaccio nell’area, la più sensibile del capoluogo, è scattato con ordinanza del questore Antonio Sbordone. I risultati del controllo, che alle 19 era ancora in corso, emergeranno venerdì mattina, al termine degli accertamenti di rito a carico dei soggetti controllati. Nelle ore precedenti, comunque, davanti allo scalo ferroviario di Fontivegge, i poliziotti hanno fermato per un controllo un 44enne che ha subito opposto resistenza ed è poi risultato irregolare. L’uomo, di nazionalità marocchina e con diversi precedenti, era con una trentenne residente a Foligno, anche lei già nota per rapina. Lui è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale ed espulso, per lei è scatto il foglio di via obbligatorio da Perugia per tre anni.

Bilancio finale Oltre 50 le persone identificate, alcune di queste con precedenti specifici in materia di stupefacenti. Un cittadino nigeriano del 1998 irregolare è stato espulso dal territorio nazionale; un cittadino tunisino del 1991 irregolare è stato trovato in possesso di circa 7 grammi di marijuana e denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, avviate le procedure di espulsione; una cittadina russa del 2001 è stata segnalata come assuntrice di sostanze stupefacenti alla prefettura in quanto trovata in possesso di oltre 4 grammi di cannabis.

I commenti sono chiusi.