Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 novembre - Aggiornato alle 21:15

Perugia, antiquario nei guai per pezzi in avorio trovati nel negozio

Blitz dei carabinieri forestali per l’operazione Golden Tusks: il commerciante è stato denunciato

L’impugnatura dei bastoni è in avorio e l’antiquario viene denunciato. E’ successo a Perugia dove il titolare di un negozio è stato segnalato alla procura della Repubblica dai carabinieri forestali che in tutta Italia hanno fatto scattare una serie di controlli finalizzati al contrasto del commercio illegale di avorio.

Controlli dei carabinieri forestali I fatti risalgono al gennaio scorso ma sono emersi solo ora nell’ambito del bilancio delle attività 2020 degli uomini del comando umbro. In particolare, l’antiquario esponeva i due oggetti con componenti avorio senza disporre della documentazione richiesta dalla legge al fine di accertare la provenienza legale della merce, su cui è quindi scattato il sequestro. Nell’ambito dei primi dieci messi dell’anno segnato dal Covid, i carabinieri forestali hanno compiuto 160 controlli a tutela della fauna e della flora, verificando fiere e mercati, ma anche allevatori e commercianti di settore. Complessivamente sono state rileva sette violazioni amministrative ed elevate multe per oltre 15 mila euro. Attenzione nel corso del 2020 è stata riservata dai militari anche al traffico di legname: dieci gli operatori controllati dai carabinieri e sei le violazioni rilevate, sempre di natura amministrativa, che sono valse agli imprenditori 10 mila euro complessivi di sanzione.

I commenti sono chiusi.