lunedì 21 ottobre - Aggiornato alle 03:41

Perugia, donna di 45 anni muore in sella alla sua moto

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di lunedì lungo la Pievaiola, all’altezza del bivio per Solomeo

La moto sulla quale viaggiava la vittima (foto F.TroccolI)

di Dan.Bo.

Condivideva con il nuovo compagno la passione per le due ruote Azzurra Pulignani, perugina di 45 anni morta lunedì nel primo pomeriggio a Perugia mentre si trovava in sella alla sua moto. L’incidente è avvenuto intorno alle 15 lungo la via Pievaiola, all’altezza dello svincolo che porta a Solomeo; una strada, la Pievaiola, teatro nel corso degli anni di moltissimi gravi incidenti. Secondo quanto ricostruito fino a ora dalla polizia municipale la 45enne, che stava viaggiando da Tavernelle verso Perugia, forse a causa di alcuni avvallamenti ha perso il controllo della moto lungo un tratto rettilineo, per poi cadere rovinosamente a terra. E come si può vedere dalle foto scattate sul posto, quei metri di strada sono particolarmente danneggiati tra crepe e avvallamenti.

FOTOGALLERY: IL LUOGO DELL’INCIDENTE

Chi era Sul posto dal vicino ospedale Santa Maria della misericordia di Perugia è arrivata nel giro di poco tempo un’autoambulanza. I medici si sono subito resi conto delle gravissime condizioni in cui versava la donna, morta poco dopo il suo arrivo nella sala rossa del pronto soccorso di Perugia; e proprio al Santa Maria lavora il padre del compagno. La 46enne, che lascia due figli (un maschio di 24 e una bambina di 10 anni), viveva a Tavernelle, dove era conosciutissima: i genitori sono infatti i proprietari della pasticceria Mearini, molto nota nella zona. La donna in passato aveva lavorato in un bar nella zona di Piegaro e ora era impegnata in un resort di Panicale. La passione per le due ruote era nata da non troppo tempo e la condivideva con il compagno Stefano: «L’essenza della felicità» è la breve frase a corredo di una foto che, postata poco prima dello schianto sul profilo Instagram della donna, ritrae lei e il fidanzato a fianco delle loro moto.

I commenti sono chiusi.