lunedì 25 settembre - Aggiornato alle 06:23

Perugia, il Comune ordina la rimozione di fanghi alla distilleria Di Lorenzo

Con una ordinanza odierna del sindaco, è stato impartito alla Distilleria G. Di Lorenzo l’ordine di rimozione, avvio a recupero o a smaltimento dei cospicui quantitativi di fanghi depositati presso lo stabilimento di Ponte Valleceppi e difformi alle disposizioni in materia di rifiuti

La distilleria di Ponte Valleceppi

 

Con una ordinanza odierna del sindaco, è stato impartito alla Distilleria G. Di Lorenzo l’ordine di rimozione, avvio a recupero o a smaltimento dei cospicui quantitativi di fanghi depositati presso lo stabilimento di Ponte Valleceppi e difformi alle disposizioni in materia di rifiuti, di cui al testo unico ambientale vigente. Lo rende noto l’assessore all’Ambiente Lorena Pesaresi che sta seguendo «con particolare e costante impegno la vicenda, anche in considerazione delle esigenze di tutela ambientale del territorio. Non sono esclusi incontri a breve termine tra gli enti territoriali coinvolti e gli organi di controllo per cercare soluzioni idonee a  fronteggiare celermente la situazione creatasi, nel rispetto delle disposizioni vigenti».

15 giorni di tempo «Dato l’ingente quantitativo dei fanghi, è stato assegnato – si legge nella ordinanza – un tempo di 15 giorni per la loro rimozione. Contestualmente è stato richiesto ai competenti organi di supporto tecnico di A.S.L. e A.R.P.A. di segnalare eventuali situazioni di pericolo per la salute pubblica e l’ambiente derivanti dal deposito dei fanghi o dal possibile aggravio delle condizioni attuali connesso alle elevate temperature registrate in questo periodo».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.