lunedì 18 dicembre - Aggiornato alle 19:40

Perugia, colpito al volto con un pugno per avergli detto di allontanarsi dal bar: denunciato l’aggressore

L’episodio nella mattinata di sabato in centro storico. La polizia lo ha bloccato e identificato

Un'auto della polizia

È stato denunciato per lesioni e furto un nigeriano classe 1987, incensurato, bloccato nella mattinata di sabato dalla polizia della questura di Perugia in centro storico. Tutto è iniziato intorno alle 9 quando la questura ha ricevuto la telefonata in cui un cittadino turco ha raccontato di essere stato aggredito con un pugno al volto. Il turco è il fratello del proprietario di un bar e proprio lì, poco prima, ha spiegato di essere stato avvicinato da dei turisti a loro dire infastiditi da un ragazzo di colore. A quel punto avrebbe chiesto al nigeriano di allontanarsi ma per tutta risposta avrebbe ricevuto un pugno in faccia e poi, in un secondo tentativo, l’aggressore avrebbe provato a colpirlo con un posacenere, scappando poi con il cellulare dell’aggredito. I poliziotti arrivati sul posto sono riusciti a trovare in breve tempo il nigeriano dal quale però hanno ricevuto una versione nettamente differente: secondo quest’ultimo ai turisti avrebbe chiesto qualche informazione e solo per questo il turco lo avrebbe cacciato in modo rude; non solo, quest’ultimo l’avrebbe anche colpito al volto, tanto che il nigeriano agli agenti ha fatto vedere la ferita allo zigomo. Quanto al cellulare, ha spiegato di averlo preso solo per chiamare la polizia dato che il suo nella lite si era rotto. Accompagnato in questura e identificato, è stato denunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *