martedì 25 giugno - Aggiornato alle 03:36

«Perugia, la casa di Meredith diventerà un B&B». Amanda intanto piange il gatto morto

Un bancario acquisterebbe l’immobile per trasformarlo in Bed & breakfast ma la proprietaria smentisce. La Knox dedica una poesia a Mr Screams

Amanda e Mr Screams

Il casolare in via della Pergola a Perugia dove la sera del 1° novembre 2007 venne uccisa la studentessa inglese Meredith Kercher diventerà un bed and breakfast. Lo scrive Il Messaggero. «Almeno questa è l’intenzione di un bancario cinquantenne di Pescara – riporta il quotidiano romano – che avrebbe presentato un’offerta di acquisto per 295mila euro, esattamente il prezzo richiesto dai proprietari». La notizia viene smentita dalla proprietaria della villetta secondo cui per il momento non è arrivata nessuna proposta di acquisto.

Amanda e Mr Screams Intanto Amanda Knox, assolta definitivamente dall’accusa di aver ucciso la coinquilina inglese, attraverso il proprio profilo ufficiale Twitter scrive che è morto il suo gatto Mr Screams: «Durante le vacanze abbiamo salutato il nostro bambino. Era stato investito da una macchina il giorno della vigilia di Natale. E’ stato uno shock terribile e stiamo ancora annaspando». In internet c’è anche l’«Ode a Mr Screams» in cui è spiegato: «Il mio dolore sarà tranquillo, rannicchiato sul mio petto, più pesante di una piramide di mattoni, facendo le fusa».

I commenti sono chiusi.