venerdì 22 febbraio - Aggiornato alle 14:14

Ordine avvocati Perugia: Tentori Montalto presidente all’unanimità, segretario Maccarone

Nella prima riunione Brazzi nominato vice e Margiacchi tesoriera. Lorenzini confermato al Consiglio di disciplina, alla Camera penale dentro Rondoni, Berretti ed Egidi

di Enzo Beretta

Stefano Tentori Montalto è il nuovo presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Perugia. E’ stato eletto per acclamazione all’unanimità dagli altri venti colleghi insieme ai quali si è riunito oggi per la prima volta al piano -3 di piazza Matteotti. Il Consiglio ha nominato alla vicepresidenza Massimo Brazzi, il secondo meno votato alle elezioni del 25 gennaio, segretario Vincenzo Maccarone e tesoriera Paola Margiacchi (rispettivamente ottavo e settima).

CLICCA SU IMMAGINE PER INGRANDIRE INFOGRAFICA

 

In questo caso i tre nomi sono stati suggeriti da Tentori Montalto e tutti i consiglieri sono stati d’accordo. Anche per loro la nomina è avvenuta per acclamazione. Nell’assegnazione delle cariche è stato dunque solo parzialmente rispettato il criterio del maggior numero di consensi ottenuti alle urne. La maggioranza di Tentori Montalto è indiscutibile: della sua lista sono entrati 13 candidati su 14. Ci sono saldamente e indiscutibilmente loro al timone. Siedono allo stesso tavolo sei consiglieri della lista ‘Rinnovamento per l’unità dell’avvocatura’ capeggiata dal noto penalista Francesco Falcinelli, affiancato da Ermes Farinazzo, più Cristina Zinci proveniente dal mondo delle associazioni.

LE DUE FAZIONI E L’ASCIA DI GUERRA DA SOTTERRARE

Il regolamento e i nomi E’ stato stabilito che il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Perugia si doterà di un proprio regolamento. Mercoledì è in programma una nuova riunione e in quella circostanza i 21 inizieranno a entrare nel vivo delle attività (comprese quelle di commissione). I consiglieri sono così suddivisi: 13 provengono dalla lista Tentori Montalto (Tentori 694, Massimo Brazzi 691, Lino Ciaccio 517, Emilio Bagianti 506, Francesca Brutti 477, Paola Margiacchi 476, Vincenzo Maccarone 464, Gabriele Minelli 438, Bruna Ronconi 432, Ilario Taddei 374, Francesco Crisi 373, Maria Cristina Volpi 354 e Carlo Bizzarri 353), sei dalla lista Falcinelli (Falcinelli 513 preferenze, Laura Modena 448, Pierpaolo Davalli 403, Alessandra Ottaviani 327, Nicola Marcinnò 319 e Fabrizio Domenico Mastrangeli 307) più Zinci (360) e Farinazzo (341).

Disciplina, Cnf, Cassa forense e Camera penale Soltanto nei giorni scorsi è stato confermato Maurizio Lorenzini alla presidenza del Consiglio di disciplina. Al Consiglio nazionale forense c’è Carlo Orlando, alla Cassa forense Michele Bromuri. Alla Camera penale, in seguito alle dimissioni rassegnate dagli ex componenti Laura Modena, Francesco Crisi e Vincenzo Maccarone, entrano i primi tre non eletti Guido Rondoni, Delfo Berretti e Silvia Egidi.

I commenti sono chiusi.