Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 16:45

Omicidio Pamela Mastropietro, la mamma attacca l’assassino: «Stendiamogli pure il tappeto rosso…»

Sfiorato lo scontro in aula a Perugia tra Alessandra Verni e Innocent Oseghale

di En.Ber.

Momenti di tensione, in Corte d’assise d’appello a Perugia, durante il processo bis a Innocent Oseghale, il nigeriano già condannato per l’omicidio della giovane Pamela Mastropietro imputato in Umbria per la sola accusa di stupro. Lo scontro è stato sfiorato tra la madre di Pamela, Alessandra Verni, che indossava una t-shirt con l’immagine del cadavere della 18enne, e l’imputato che mentre veniva portato via dall’aula ha bofonchiato qualcosa a proposito dell’«oppressione giudiziaria». «Dimmi che vuoi», gli ha urlato la madre mentre Oseghale veniva portato via dalla polizia penitenziaria. I due sono stati presto allontanati. Solo qualche istante prima l’imputato aveva anticipato che non avrebbe partecipato alla prossima udienza fissata dal presidente Paolo Micheli al 22 febbraio. «Ora chiediamo ad un carnefice pure se vuole partecipare all’udienza. A questo punto – ha commentato la madre di Pamela – stendiamogli pure un tappeto rosso…».

I commenti sono chiusi.