Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 24 maggio - Aggiornato alle 17:39

«Nun me denuncia’ o t’ammazzo» e tenta di strangolarla: arrestato l’aggressore della maestra

L’uomo sottoposto a custodia cautelare è il padre di un alunno della scuola elementare di Guardea

«Avrebbe dovuto ringraziarla per aver preso in carico un suo problema invece l’ha aggredita in un posto isolato, presa per i capelli, strattonata, percossa, scaraventata in un dirupo. Ha tentato di strangolarla, le ha spezzato il telefono e l’ha minacciata di morte avvertendola che non l’avrebbe potuto denunciare tanto non li aveva visti nessuno». Questa la ricostruzione della Procura della Repubblica di Terni dell’aggressione ai danni della vicepreside dell’istituto comprensivo di Guardea, maestra di scuola elementare e assessore dello stesso Comune. Il procuratore parla di persona non meglio identificata, ma dalle testimonianze raccolte da Umbria24 si tratterebbe del padre di un alunno della locale scuola. Esclusa la pista dell’aggressore seriale e risaliti al movente personale legato alla sfera professionale della vittima, l’uomo, in attesa di processo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I commenti sono chiusi.