Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 16 agosto - Aggiornato alle 06:12

Muore a 19 anni durante la vacanza in Umbria: disposta l’autopsia

Era andato a fare una passeggiata, trovato a terra da un’altra persona. Ipotesi malore: i genitori hanno riferito di un improvviso svenimento sei mesi fa

Un'ambulanza

di C.F.

È stato trovato a terra, a poca distanza dalla struttura turistica in cui alloggiava. Un dramma si è consumato venerdì in Umbria, in Valnerina. Un giovane di 19 anni ha perso la vita per ragioni che non si conoscono, ma l’ipotesi prevalente è quella di un malore improvviso, anche se la Procura di Spoleto ha disposto l’autopsia. Si tratta di un turista che si trovava a Preci con la madre, il padre e il fratello.

Muore a 19 anni in vacanza È una famiglia di olandesi che ama questa zona dell’Umbria e che, da anni, ritorna in Valnerina per un periodo di vacanza. Venerdì, come probabilmente il giovane avrà fatto in altre occasioni, il 19enne si è allontanato dalla struttura per una passeggiata. Ma, all’improvviso, la più drammatica delle notizie ha raggiunto il resto della famiglia: il ragazzo è riverso a terra, poco distante dalla struttura. L’ha trovato un’altra persona che casualmente passava da quelle parti. Sul posto sono giunti i soccorritori allarmati dal passante al momento del ritrovamento, ma purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. Poi è toccato agli investigatori raggiungere la zona e compiere una prima ispezione del corpo, nel tentativo di trovare una risposta al dramma di un giovane che perde la vita mentre si allontana dai suoi cari per una passeggiata.

Ipotesi malore: disposta l’autopsia Sul corpo del 19enne non sarebbero stati trovati segni di violenza. Ma la giovane età impone ogni forma di approfondimento. Per tale ragione l’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia. Del caso si occupa la procura di Spoleto con il sostituto Vincenzo Ferrigno, ma l’ipotesi prevalente è che il ragazzo sia stato stroncato da un malore. I genitori sentiti dalle autorità hanno riferito di un improvviso svenimento risalente a sei mesi fa e avvenuto in Olanda, da cui poi sarebbero scaturiti tutta una serie di accertamenti diagnostici, che però non avrebbero permesso di individuarne le cause. Ora sarà l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria a stabilire cosa abbia provocato l’arresto cardiocircolatorio che ha causato la morte del ragazzo.

@chilodice

I commenti sono chiusi.