Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 24 settembre - Aggiornato alle 16:00

«Mio padre mi picchia, perché non gli piacciono i miei amici»: 61enne denunciato

La figlia 28enne va dai carabinieri e racconta le aggressioni: presa per il collo e sbattuta contro il muro

«Mio padre mi picchia, perché non gli piacciono i miei amici». La denuncia è arrivata da una giovane di 28 anni ai danni del padre 61enne residente a Città di Castello a carico del quale è scattata, dopo l’indagine, la denuncia per maltrattamenti in famiglia.

Papà denunciato per maltrattamenti A ricostruire le aggressioni dell’uomo ai danni della figlia sono stati i carabinieri di Sansepolcro (Arezzo) che ai primi di settembre hanno raccolto la denuncia. In base a quanto emerso, la ventottenne sarebbe stata colpita con pugni e schiaffi al volto e spintoni, mentre in un’occasione il papà l’avrebbe afferrata per il collo e sbattuta contro il muro, rompendole gli occhiali da vista. Le violenze del padre contro la figlia sarebbero tutte riconducibili alle frequentazioni della giovane che il 61enne, di origini siciliani, ma residente nel comune dell’Alto Tevere, non ha mai gradito.

I commenti sono chiusi.