Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 12 agosto - Aggiornato alle 16:38

Minacciato il sindaco di Assisi: ottomila euro di risarcimento dal Ministero

Le intimidazioni sono avvenute nel novembre 2021 durante una marcia no green pass

Il ministero dell’Interno ha riconosciuto al sindaco di Assisi, Stefania Proietti, un risarcimento di 7.715 euro attraverso un Fondo istituito per gli atti intimidatori subìti dagli amministratori locali. Il sindaco Proietti ha fatto sapere che queste risorse saranno devolute al Comune di Assisi per l’adozione di iniziative utili a promuovere la legalità e il rafforzamento della democrazia locale, con il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e di misure per l’incremento della sicurezza del territorio.

Intimidazioni nel 2021 La misura del risarcimento è stata riservata soltanto a due sindaci umbri – oltre a quello di Assisi anche a quello di Gualdo Tadino – e i criteri individuati dal Viminale per l’assegnazione dei risarcimenti si riferiscono a minacce e intimidazioni avvenute nel 2021 – in particolare, a quanto emerso, in occasione di una marcia no green pass dello scorso novembre – e riscontrate dal monitoraggio effettuato dall’Osservatorio della polizia criminale che controlla il fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali anche mediante l’analisi di dati forniti dagli Osservatori regionali.

I commenti sono chiusi.