giovedì 19 settembre - Aggiornato alle 04:33

Minacce alla fidanzata incinta: «Uccido te e il bambino che porti in grembo»

Perugia, processo in corso per maltrattamenti in famiglia

Il tribunale penale di Perugia

di En.Ber.

Un 29enne è sotto processo a Perugia con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Viene ritenuto responsabile di aver minacciato la fidanzata incinta: «Uccido te e il bambino che ancora deve nascere». Dopo il parto, durante una discussione, ha strappato il piccolo dalle braccia della madre e ha mimato il gesto di scaraventarlo contro l’auto.

Umiliazioni e pestaggi La poveretta – si legge nel capo di imputazione – ha subìto umiliazioni, offese e pestaggi. Non le era neppure consentito di lamentarsi per la stanchezza in quanto l’imputato minacciava di suicidarsi. Nel corso delle liti furibonde avvenute nel 2011 la poveretta, parte civile attraverso l’avvocato Luca Brufani, è stata afferrata per i capelli e trascinata per casa oppure sbattuta contro il termosifone dell’appartamento. Entro febbraio il tribunale del capoluogo umbro dovrebbe emettere la sentenza.

I commenti sono chiusi.