venerdì 21 luglio - Aggiornato alle 22:38

Magione, drammatico tuffo in piscina: ventenne in gravi condizioni

Secondo l’ospedale è entrata acqua nei polmoni e ha ingerito cloro. Il giovane è sedato

È ricoverato nel reparto di Rianimazione un giovane di 20 anni per una grave crisi respiratoria dopo un tuffo in piscina con relativa immissione di acqua nei polmoni. Soccorso dagli operatori del 118 nel cuore della notte scorsa, il ragazzo ora è sedato e i sanitari stanno procedendo al monitoraggio dei parametri vitali, avendo rilevato anche ingestione di cloro.

Serata di festa Il fatto, come riferisce una nota dell’ufficio stampa dell’ospedale di Perugia, è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato in una residenza privata nel comune di Magione.Un gruppo di amici stava trascorrendo una serata di festa quando uno degli ospiti si sarebbe tuffato in una piscina nei pressi della stessa abitazione dove la comitiva si era riunita per la cena. I carabinieri di Città della Pieve, allertati dalla centrale del 118 regionale, stanno comunque svolgendo accertamenti per conoscere con precisione la dinamica dell’accaduto.

Aggiornamento Nella giornata di sabato sono migliorate le condizioni del giovane, che resta però in Rianimazione e in prognosi riservata.