Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 1 ottobre - Aggiornato alle 03:32

Rushdie, lo scrittore accoltellato a New York era in Umbria soltanto un mese fa

Era ospite al Castello di Civitella Ranieri ad Umbertide per la tappa finale del suo giro in Italia

L’Umbria, più in particolare il Castello di Civitella Ranieri ad Umbertide, ha ospitato lo scrittore indiano naturalizzato statunitense Salman Rushdie, che rischia di perdere un occhio, con gravi danni anche al braccio e al fegato, dopo essere stato accoltellato ad un festival letterario nello Stato di New York. Il Castello di Civitella Ranieri è stata la tappa finale dell’ultimo giro in Italia, un mese fa, dello scrittore che ha subìto il grave attentato subito.

FOTOGALLERY: SALMAN RUSHDIE E IL ‘REGALO’ AL CASTELLO DI CIVITELLA RANIERI

‘Versetti satanici’ Nella serata di martedì 12 luglio l’autore di ‘Versetti satanici’ (da oltre 30 anni sotto la minaccia di morte dell’Iran e dell’estremismo islamico) aveva presentato il suo lavoro al castello di Umbertide dove è stato ospite dell’omonima Fondazione che da oltre 25 anni accoglie in Umbria con residenze artistiche prestigiosi ed emergenti artisti visivi, scrittori e musicisti, diretta da Dana Prescott e con sede legale a New York.

 

I commenti sono chiusi.