lunedì 17 febbraio - Aggiornato alle 00:27

Ladri in azione all’ospedale: rubati 200 mila euro di farmaci antitumorali ed emoderivati

In tre mettono a segno colpo lampo a volto coperto: scatta l’allarme, ma si danno alla fuga

L'ospedale di Branca

di Chia.Fa.

Duecentomila euro di farmaci antitumorali ed emoderivati. Questo il bottino del colpo messo a segno nella notte tra giovedì e venerdì all’ospedale di Branca dove, intorno a mezzanotte e mezza, è scattato l’allarme per l’incursione dei ladri che hanno svaligiato la farmacia interna.

Svaligiata farmacia ospedale A entrare in azione sono stati tre ladri tutti col volto coperto da un passamontagna. Secondo quanto emerge la banda è riuscita a introdursi all’interno del nosocomio di Gubbio-Gualdo Tadino forzando una porta secondaria laterale verosimilmente con un piede di porco. I segni dell’effrazione sono stati rilevati dai carabinieri, intervenuti sul posto sia nella notte, che venerdì mattina. Nel giro di alcune decine di secondi i ladri sono riusciti a rastrellare dalla farmacia dell’ospedale circa 200 mila euro di farmaci antitumorali, emoderivati e medicine per malattie autoimmuni.

Rubati 200 mila euro di medicinali Il colpo è stato lampo, perché il sistema di allarme dell’ospedale è scattato e nei locali si è subito precipitato il personale sanitario in servizio, ma i ladri sono comunque riusciti a scappare. Nel giro di poco in ospedale sono intervenuti anche gli uomini del capitano Fabio Del Sette, ma neanche loro hanno trovato traccia dei malviventi, che con ogni probabilità si sono allontanati a bordo di un’auto “pulita”. La farmacia e l’area dell’ospedale visitata dai ladri è coperta da videosorveglianza, con le registrazioni delle telecamere che sono state acquisite dai carabinieri: le immagini hanno ripreso i banditi in azione col passamontagna calato sul volto e i guanti indossati.

@chilodice

I commenti sono chiusi.