Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 3 marzo - Aggiornato alle 02:48

«Inusuale senso di impunità e onnipotenza»: così il Riesame conferma la sospensione di Olivieri

Per i giudici l’incarico affidatogli da Lampone avrebbe aggirato l’interdittiva di otto mesi disposta dal gip dell’inchiesta Suarez

©Chiara Fabrizi

di C.F.

«Inusuale senso di impunità e onnipotenza», ma anche «spiccata pervicacia a delinquere» e «mancata percezione dell’esatto disvalore delle condotte delittuose poste in essere». Così il tribunale del Riesame ha motivato la conferma della misura cautelare, ossia l’interdizione per otto mesi, dell’ex direttore generale dell’Università per Stranieri di Perugia, Simone Olivieri, scattata nell’ambito dell’inchiesta sull’esame farsa sostenuto a Perugia il 17 settembre scorso dal bomber Luis Suarez, che aveva bisogno della certificazione linguistica per ottenere la cittadinanza e indossare la maglia della Juventus.

TUTTO SUL CASO SUAREZ

«Aggirata l’interdittiva» Ripercorrendo i contatti tra Olivieri e i legali del club di Torino, il collegio (presidente Narducci a latere Avenoso e Avella) evidenzia «l’estrema disinvoltura con la quale il dg ha dimostrato di gestire le richieste avanzata dalla società calcistica, aggirando le procedure regolamenti, divulgando prima il contenuto della prova e formando atti ideologicamente falsi», arrivando a condividere quanto rilevato dal gip Pierluigi Frabotta nell’ordinanza con cui a dicembre sono scattate le misure cautelari, ossia che le azioni di Olivieri denotano «un sistema di gestione dell’istituzione universitaria di fatto assimilata a res privata». Nel merito della conferma delle esigenze cautelari, comunque, il Riesame evidenzia anche come l’ex dg, «a dieci giorni dalla notifica dell’interdizione, sia investito di un incarico che, seppur non formalmente in contrasto con il contenuto dell’ordinanza con cui è scattata la misura cautelare, avrebbe nondimeno comportato, le reimmissione dell’indagato in una posizione di staff alla direzione generale» con il risultato che «si sarebbe aggirata la ratio sottesa della interdittiva», ossia evitare che Olivieri incidesse nelle dinamiche di gestione dell’Ateneo. Anche per questo è stato respinto il ricorso del difensore, l’avvocato Francesco Falcinelli, e confermata la sospensione dell’ex dg.

@chilodice

I commenti sono chiusi.