Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 05:45

Inseguimento a Perugia: alla guida di un’auto rubata un ventenne e il fratello minore

Avevano appena rubato una borsa di una donna al parcheggio del cimitero di Ponte della Pietra

Scene da film in via Corcianese, a Perugia, quando lunedì nella tarda mattinata le forze dell’ordine hanno inseguito una piccola utilitaria. Si tratta di una Fiat Panda grigia, con all’interno,un ventenne e il fratello minore

La cronaca Gli operatori della forza pubblicasi erano accorti del fatto che quell’auto fosse segnalata come rubata e quando i due hanno notato la loro presenza hanno accelerato la corsa. Dopo un inseguimento, gli uomini in divisa hanno bloccato l’auto e hanno intimato ai due di scendere puntando le armi contro di loro. Una volta bloccati e messi in sicurezza, hanno perquisito l’auto e sotto il sedile hanno trovato una borsa che era stata rubata poco prima. I due si sarebbero resi responsabili del furto, poco prima, a una donna, nel parcheggio del cimitero di Ponte della Pietra. Accompagnati in questura, al termine delle attività di rito, il 20enne è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto dell’automobile. Su disposizione del pubblico ministero, il 20enne è stato accompagnato in carcere a Capanne, in attesa dell’udienza di convalida. Il fratello, invece, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato in concorso. L’auto e la borsa, con il resto della refurtiva, invece, sono state restituite ai legittimi proprietari.

I commenti sono chiusi.