venerdì 21 giugno - Aggiornato alle 01:21

Incendio alla stazione Tiburtina di Roma: è caos. Per chi viene dall’Umbria stop a Orte e cambio

Migliorano seppur lentamente le condizioni del traffico ferroviario del Centro Italia, finito nel caos per il rogo che si è sviluppato domenica alle 4 alla stazione Tiburtina di Roma. Le ripercussioni tuttavia per i viaggiatori dureranno diversi giorni e per chi viene dall'Umbria stop a Orte e poi treno per Fiumicino

La stazione Tiburtina di Roma

Migliorano seppur lentamente le condizioni del traffico ferroviario del Centro Italia, finito nel caos per il rogo che si è sviluppato domenica alle 4 alla stazione Tiburtina di Roma. Le ripercussioni tuttavia per i viaggiatori dureranno diversi giorni e per chi viene dall’Umbria stop a Orte e poi treno per Fiumicino.

Lenta ripresa Dalle 16.30 le Ferrovie dello Stato aumentano il numero dei treni in transito alla stazione Tiburtina: smaltita la coda creatasi in queste ore, saranno quattro i treni ogni ora in transito da Roma in direzione nord e 3/4 i convogli verso Termini e Napoli. E’ quanto annuncia una nota. «A seguito delle misure adottate nelle ultime ore dalle sale operative del Gruppo FS e dopo gli interventi eseguiti dai tecnici sul posto, dalle 16.30 sarà possibile incrementare il numero di treni a media e lunga percorrenza in transito nella stazione di Roma Tiburtina. Smaltita la coda creatasi in queste ore – prosegue la nota – saranno quattro i treni ogni ora in transito da Roma in direzione nord e 3/4 i convogli verso Termini e Napoli. Una situazione che tenderà progressivamente ad avvicinarsi alla regolarità, sebbene nessun convoglio a lunga percorrenza possa fermare a Tiburtina». «Nel trasporto regionale la linea Fr2 Roma – Tivoli – Pescara trasferisce il capolinea da Tiburtina a Termini. I treni arriveranno e partiranno ai binari 25 e 26 (“laziali”). La circolazione sulla Fr1 Orte – Roma – Fiumicino proseguirà con la frequenza di 2 treni ogni ora per senso di marcia, i convogli inizieranno a fermare a Tiburtina quando i Vigili del Fuoco concederanno l’agibilità dei binari 24 e 25». Regolare, conclude la nota, il servizio no-stop Leonardo Express tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino.

Per chi viene dall’Umbria La governatrice del Lazio Renata Polverini ha annunciato il piano di emergenza per le prossime ore. Ecco le novità che interessano l’Umbria. Per quanto riguarda le linee ferroviarie, sulla direttrice Roma-Orte i treni interregionali provenienti da Toscana, Umbria e Marche saranno sostanzialmente attestati ad Orte. I passeggeri potranno proseguire con i treni della FR1 Orte – Fiumicino. La frequenza sarà dimezzata (2 treni ogni ora da Fara Sabina) rispetto all’attuale, ma saranno utilizzati, compatibilmente con il materiale disponibile, treni accoppiati per garantire il numero di posti offerti normalmente. Nessun treno effettuera’ fermata e servizio nella stazione di Roma Tiburtina; lo scambio con le metropolitane sarà comunque possibile alla stazione di Roma Tuscolana con la linea A della Metropolitana e alla stazione di Roma Ostiense con la linea B.

Aggiornamenti online Sul sito online di FS News, Trenitalia pubblica l’elenco dei treni di norma in transito a Tiburtina che, in relazione all’incendio nella stazione, comunque circoleranno regolarmente o saranno deviati lungo la linea tirrenica, aggiornandoli ora per ora. renitalia ha attivato anche un numero verde per informazioni: 800 892021.

Il rogo Un violento incendio è divampato domenica mattina, intorno alle 4, nella sala apparati della stazione ferroviaria di Tiburtina a Roma. Solo a metà mattinata i vigili del fuoco sono riusciti ad entrare nei locali e stanno operando per spegnere le fiamme. L’incendio si è sviluppato in particolare nella cabina elettrica che regola la circolazione dei treni, la cosiddetta ‘Sala Relais’, secondo quanto riferito dalla responsabile dell’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato di Roma presente sul posto, Marina Solazzi. Il rogo ha colpito il lato Ovest-Nomentano della stazione Tiburtina. Quando è scoppiato l’incendio era presente personale delle ferrovie nella zona interessata, ma non ci sono stati feriti.

Gravi ripercussioni Fin da subito sono iniziate gravi conseguenze per la circolazione dei treni. Essendo quello di Roma Tiburtina un nodo strategico, riflessi significativi si sono verificati su buona parte del sistema ferroviario, compreso quello dei treni ad alta velocità e a lunga percorrenza. Le Ferrovie dello Stato hanno invitato «a non prendere il treno qualora il loro viaggia preveda il passaggio attraverso Roma Tiburtina».

Quattro treni all’ora «L’incendio che si è sviluppato alla sala apparati della stazione di Roma Tiburtina – si legge in una nota diffusa nella mattinata di domenica da Trenitalia – sta causando al momento forti ripercussioni sul traffico locale e di media e lunga percorrenza. Le cause sono ancora in corso di accertamento da parte dei Vigili del Fuoco. Si sottolinea, comunque, che non c’era stata alcuna informazione dagli apparati e dai sistemi che potesse far prevedere quanto avvenuto. Il comitato di crisi di Ferrovie dello Stato Italiane è stato attivato immediatamente. La stazione di Roma Tiburtina è al momento inagibile ma Rete Ferroviaria Italiana, per garantire comunque il collegamento Nord-Sud e il traffico locale, ha reso disponibili 2 linee “passanti”: 1 linea per il trasporto regionale e 1 per i treni di media-lunga percorrenza, con una capacità di 4 treni all’ora per ognuna delle due linee (2 per ogni senso di marcia)».

Conseguenze per giorni L’incendio alla stazione ferroviaria di Roma Tiburtina è tanto grave da aver di fatto quasi paralizzato la circolazione dei treni nel nodo della capitale. Inoltre si avranno riflessi sul traffico ferroviario per più giorni, sia per i treni pendolari, sia per alcuni a lunga percorrenza. Gli addetti di Trenitalia sono già al lavoro per approntare alcune modifiche agli orari dei treni; inoltre, la stazione Tiburtina diventerà per qualche giorno solo scalo di transito e non di arrivo e partenza di convogli.

Matteoli: situazione seria «L’incendio che si è sviluppato stanotte alla stazione Tiburtina di Roma, nodo strategico delle rete ferroviaria italiana, determina una situazione molto seria. Non conosciamo ancora l’origine dell’incendio al cui spegnimento operano tuttora i vigili del fuoco. I tecnici delle Ferrovie dello Stato stanno operando alacremente per evitare al massimo i disagi, garantendo sia pur parzialmente la circolazione nord-sud e regionale dei treni. Nei prossimi giorni saranno inevitabili restrizioni al traffico ferroviario con riflessi sui normali servizi ai viaggiatori». Lo dichiara il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, in costante contatto con l’amministratore delegato di Fs, Mauro Moretti.

8 risposte a “Incendio alla stazione Tiburtina di Roma: è caos. Per chi viene dall’Umbria stop a Orte e cambio”

  1. […] Le conseguenze dell’incendio, la cui origine non é stata ancora chiarita e non si esclude l’ipotesi dolosa, hanno causato un forte ritardo su tutta la circolazione dei treni. Sentito anche altrove in Italia. […]

  2. […] Rfi: "Non dolo ma ipotesi …La RepubblicaVita di Donna Community -Lettera43 -Umbria 24 Newstutte le notizie […]

  3. […] La Direzione regionale di Trenitalia in collaborazione con  la Regione Umbria, ha messo a punto un Piano di circolazione per i treni regionali diretti a Roma dall’Umbria e viceversa valido fino al prossimo 21 agosto. Sono ancora le conseguenze dell’incendio alla stazione Tiburtina di Roma. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.