giovedì 2 luglio - Aggiornato alle 08:11

In fuga con l’auto dai vigili urbani, inseguimento da film: denunciata

Fa sorpassi pericolosi e imbocca una via contromano, poi fornisce false generalità

Fornisce false generalità alla polizia locale e poi scappa compiendo una serie di sorpassi. E’ stata denunciata la donna fermata dagli agenti dopo che non aveva superato il controllo col sistema Targa ok, che ha segnalato l’assenza della copertura assicurativa sul veicolo, una Lancia Y. Nel bel mezzo dell’accertamento, coi vigili urbani che stavano procedendo al sequestro del mezzo, la donna ha ingranato la prima ed è scappata a forte velocità verso Santa Maria degli Angeli.

Ne è quindi scaturito un inseguimento con gli agenti che le hanno più volte invano intimato l’alt, mentre la donna sfrecciava lungo la cosiddetta Mattonata, peraltro parzialmente chiusa dalle fioriere. L’automobilista in fuga ha quindi compiuto una serie di manovre pericolose, imboccando contromano via Tescio, ma poco dopo i vigili sono riusciti a superarla e a fermarla. A quel punto gli agenti le hanno subito tolto le chiavi e dal controllo successivo è emerso che in borsa la donna aveva documenti intestati a un’altra persona rispetto alla prima identità fornita, spiegando che quella carta di identità apparteneva a una donna conosciuta in ospedale. In commissariato è poi emerso che in realtà i documenti di identità erano della donna ed è quindi scattata la denuncia per  false dichiarazioni sulla propria identità personale e resistenza a pubblico ufficiale, oltre alle contestazioni relative a guida senza patente e senza assicurazione e alle infrazioni compiute durante la fuga.

I commenti sono chiusi.